1° Forum di Astronomia Amatoriale Italiano

Il primo forum di astrofili per astrofili, nato nel 2000.
Oggi è martedì 25 aprile 2017, 17:30

Menu

* Home
* Iscriviti
* La Bacheca
* F.A.Q.
* Cerca
* Login/Logout 

Login

Nome utente:
Password:

 Ho dimenticato la password

In Linea

Visitano il forum: Nessuno e 1 ospite

Regolamento

regolamento

Links

*
Astrocafè

Non disponibile! Vecchio Forum
* Mercatino
* Meteoblue.com
* Il Meteo.it
Help Forum
 

Tutti gli orari sono UTC + 1 ora




Apri un nuovo argomento Rispondi all’argomento  [ 46 messaggi ]  Vai alla pagina Precedente  1, 2, 3, 4, 5  Prossimo
Autore Messaggio
 Oggetto del messaggio:
MessaggioInviato: venerdì 21 settembre 2007, 11:12 
Avatar utente

Iscritto il: mercoledì 8 febbraio 2006, 16:40
Messaggi: 5712
Località: Magenta (MI)
Nome oggetto : Struve 2727 ossia Gamma Delfino (+ Struve 2725)
Tipologia oggetto : coppia di stelle doppie distanziate circa 0,25° (15')
Costellazione : Delfino
Magnitudine e separazione (circa) :
Struve 2727 : M1=4,2 M2=5,1 - 9,3"
Struve 2725 : M1=7,5 M2=8,2 - 6"
A.R. 20h 47m 02s - DEC +16°09'16" (la 2725 è circa 15' a Sud dalla 2727)

Note visuali...
Ieri sera, mentre osservavo con l'ottantino e la torretta binoculare ad 82x la bella doppia Gamma del Delfino (9,3" di separazione tra le due luminose componenti arancio e argento), mi è scappato l'occhio verso il bordo del campo : 15' d'arco più a Sud nello stesso campo oculare ecco un'altra doppia, la Struve 2725, di magnitudine più bassa e un po' più stretta, circa 6" di separazione.
Il complesso delle due doppie assieme è veramente affascinante e facile da osservare con qualsiasi strumento, mi piace addirittura più di Epsilon Lira, la famosa doppia-doppia.

Fortemente consigliata una guardatina !

Cieli sereni !

Alessandro Re

_________________
Sono socio del GAR http://www.astrofilirozzano.it e del GFP http://www.gruppofotograficoilponte.it
2 Dobson ARIETE: 14" +16"exmdl f/4,5
Celestron C8 , Newton 8" SW e Vixen 120S-NA su Vixen Sphinx SXW ; Celestron C80ED/OmniXLT100ED e C5 su CG5-GT/Vixen Porta
Torrette Baader Maxbright + Denkmeier DualArm PxS NPack + 2Antares 19mm 70°, Televue Nagler zoom 3-6mm, 7mm T1, 13mm T2 e T6, Pan 24mm.
Binocolo Steiner Rallye 20x80 su pantografo G. Fiorini normale e Maxi


Top
  Profilo    
 
 Oggetto del messaggio:
MessaggioInviato: lunedì 15 ottobre 2007, 13:29 
Avatar utente

Iscritto il: mercoledì 8 febbraio 2006, 16:40
Messaggi: 5712
Località: Magenta (MI)
Oggetto osservato : NGC 1501 in Giraffa
Coordinate : A.R. 04h 07m 43s - DEC +60°56'16"
Tipologia oggetto : Nebulosa planetaria
Magnitudine : circa 12
Strumento impiegato : Dobson Ariete 14" f/4,5
Data e luogo : Sabato 13/10/2007 h. 2 circa - Pian dei Sali, Valle Vigezzo.

NGC 1501 è una nebulosa planetaria che si trova a poco meno di un grado e mezzo a Sud del luminoso ammasso aperto NGC 1502, praticamente ne ha la stessa ascensione retta e questo torna utile nel rintracciarla : per chi non è dotato di puntamento automatico infatti è sufficiente puntare il più facile ammasso e poi muovere il solo asse di declinazione della montatura equatoriale per trovarla, oppure chi ha un Dobson può puntare l'ammasso e allontanarsi da esso di circa un grado e mezzo in direzione opposta alla stella polare.
Le sue dimensioni sono relativamente grandi, quasi un primo d'arco di diametro, e, pur essendo classificata con luminosità superficiale medio bassa, mi ha subito stupito per la facilità (grazie anche alla trasparenza del cielo sicuramente superiore a 6) con cui si mostra, seppur in 14" di specchio.
Inizialmente localizzata col Nagler 13mm, è luminosa e confusa, una pallina di luce.
Salgo a 225x usando il 7, la debole stella centrale (M circa 15) dapprima visibile in distolta ora diviene più evidente che a 130x, la stellina appare e scompare a tratti, un effetto "blinking".
La struttura della planetaria appare essenzialmente tondeggiante, forse un pelo allungata, con il contorno esterno leggero e più definito ed un bagliore interno pressochè uniforme, a 225x è ancora molto luminosa tanto che penso che sia redditizio salire ulteriormente con gli ingrandimenti, quindi inserisco nel portaoculari il Nagler zoom 3-6mm che, inizialmente settato sulla focale 6 restituisce una immagine altrettanto luminosa del 7 e la sensazione rimane tale anche a 5mm (oltre 300x), ora la stella centrale è lì bella evidente anche in visione diretta e il bagliore superficiale dapprima uniforme si mostra come un intricato gioco di chiaroscuri.
Il mio amico Marco. accanto a me ad osservare, rimane estasiato dalla visione direi inaspettata e rimane un bel po' all'oculare, più tardi dirà che è stata la miglior sorpresa della lunga e varia nottata osservativa.
Adesso, come solito, si esagera e si spinge l'ingrandimento al massimo fino ai 3mm, siamo tra i 400 e i poco più di 500x (quasi una pizza) e la struttura interna della nebulosa ed il suo guscio esterno rimangono, seppur un po' più eterei, benissimo percepibili.

Cieli sereni !

Alessandro Re

_________________
Sono socio del GAR http://www.astrofilirozzano.it e del GFP http://www.gruppofotograficoilponte.it
2 Dobson ARIETE: 14" +16"exmdl f/4,5
Celestron C8 , Newton 8" SW e Vixen 120S-NA su Vixen Sphinx SXW ; Celestron C80ED/OmniXLT100ED e C5 su CG5-GT/Vixen Porta
Torrette Baader Maxbright + Denkmeier DualArm PxS NPack + 2Antares 19mm 70°, Televue Nagler zoom 3-6mm, 7mm T1, 13mm T2 e T6, Pan 24mm.
Binocolo Steiner Rallye 20x80 su pantografo G. Fiorini normale e Maxi


Top
  Profilo    
 
 Oggetto del messaggio:
MessaggioInviato: lunedì 22 ottobre 2007, 13:51 
Avatar utente

Iscritto il: mercoledì 8 febbraio 2006, 16:41
Messaggi: 20992
ummammia solo ora vedo sto topic...
mannaggia...

[davidem27 scrive:]
dato che trattasi di una lista, e non si scrivono commenti extra, ora sei obbligato a postare un oggetto :D
Quando vuoi mandamelo via MP che lo inserisco qui. :)

_________________
qa'plà!


Top
  Profilo    
 
 Oggetto del messaggio: Abell 21
MessaggioInviato: lunedì 7 aprile 2008, 10:20 
Vendor
Avatar utente

Iscritto il: lunedì 11 settembre 2006, 8:35
Messaggi: 1036
Località: Codroipo (UD)
Tipo di Astrofilo: Visualista e Fotografo
Nome: Abell 21 (Medusa nebula)
Coordinate: 07h29.0m, +13°15' (2000)
Costellazione: Gemelli
Tipologia: Nebulosa planetaria
Dimensioni: 744" x 670"

Descrizione:
Si tratta di una nebulosa planetaria molto vecchia e tra le più vicine conosciute, posta al confine tra Gemelli e Cane minore. Ha una buona magnitudine integrata (10.2), ma essendo sparpagliata su una superificie molto grande, risulta estremamente debole.
Con un 10" F/5 a 62x + UHC, da un ottimo cielo di montagna, è visibile anche se debole. Con la visione distolta acquista un po' di forma e di particolari. Ha una forma irregolare, e infatti è visibile solo "mezza" planetaria. E' molto grande. Senza UHC è estremamente debole e al limite della visibilità, tanto che non sono certo di averla scorta. Direi che un filtro è indispensabile. Non so come si comporta con un O3. Oggetto comunque da "hard-sky"!

Questa immagine da un po' l'idea della visione al telescopio, anche se la nebulosa è moooolto più debole: http://www.darklightimagery.net/abell21.html

Provateci!

_________________

Mauro Narduzzi
Responsabile sezione Astronomia
www.skypoint.it


Top
  Profilo   WWW  
 
 Oggetto del messaggio:
MessaggioInviato: lunedì 5 maggio 2008, 23:35 
Avatar utente

Iscritto il: lunedì 20 febbraio 2006, 2:22
Messaggi: 343
Località: Torino
Tipo di Astrofilo: Visualista
Nome oggetto: NGC 4490 - Cocoon Galaxy
Tipologia dell'oggetto: Galassia
Magnitudine: 9.80 (NGC 2000)
Dimensione angolare: 5.9' (NGC 2000)
Costellazione: CVn
Coordinate AR, Decl: 12h30.6m, +41°38'

Note personali di osservazione e strumento utilizzato:

osservata dalla città di Torino 4/4/2008 con Takahashi Mewlon 300, Televue Nagler 20 mm (179 X) e filtro Astronomik CLS. Non brillantissima ma parecchio estesa. Appare come un ovale piuttosto allungato o, forse sarebbe meglio dire, piriforme, in quanto, come da immagini fotografiche, non è simmetrica rispetto all'asse trasversale. Non mostra un nucleo ben definito e sfuma senza soluzione di continuità nel fondo cielo. Questo oggetto lo trovo particolarmente interessante perché la forma che si osserva visualmente anche da un centro urbano, è simile a quella reale e non è tipica della stragrande maggioranza delle galassie. Tutto sommato, se già si vede piuttosto bene sotto questo cielo inquinato, ci sono ottime probabilità di una visione abbastanza spettacolare se cercata sotto cieli veramente bui.

Buone osservazioni! :)

Alessandro

_________________
Una bella nottata limpida, l'occhio al telescopio, la pipa accesa, che si vuole di più dalla vita?


Top
  Profilo    
 
 Oggetto del messaggio:
MessaggioInviato: lunedì 19 maggio 2008, 23:44 
Avatar utente

Iscritto il: domenica 7 gennaio 2007, 0:14
Messaggi: 3029
Località: Yduklin
Tipo di Astrofilo: Visualista
Dalle nottate ultime al Monte Amiata riporto l'osservazione di un oggetto geometricamente piacevole:
Allora: l'oggetto a cui mi sono più dedicato è stato STF 1659 Un asterismo molto particolare che ho cercato e trovato nella costellazione del corvo chiamato Strgate Cluster, un brillante triangolo che racchiude un altro triangolo. Seducente per chi lo osserva per la prima volta, simmetrico e regolare.
una foto da internet:
http://forum.astrofili.org/userpix/1336_stargate_1.gif
Ci ho messo un po per trovarlo e non ce riuscivo, poi, quando stavo per cambiare target e andare su un campo di galassie : il Marakjan (scusate nn me ricordo come si scrive ma avete capito) mi ritrovo nell'oculare di 80° l'ST80 che mi aveva prestato Davidem, magico, lo Stargate Cluster in tutta la sua bellissima geometria!
Poi ci so state altre scoperte, ma questa mi è rimasta di più.
max

_________________
note: nella vita sto imparando.


Top
  Profilo   WWW  
 
 Oggetto del messaggio:
MessaggioInviato: mercoledì 30 luglio 2008, 11:05 
Avatar utente

Iscritto il: mercoledì 3 maggio 2006, 9:07
Messaggi: 5198
Località: Savignano sul Rubicone (FC)
Tipo di Astrofilo: Visualista
deneb ha scritto:
Nome oggetto : NGC 6633
Tipologia dell'oggetto : ammasso aperto
Mag: 4,6
Dimensione angolare : 27'
Costellazione : ofiuco
Coordinate: AR 18h 27m 07s Dec +06°34'

Nome oggetto :IC 4756
Tipologia dell'oggetto : ammasso aperto
Mag: 4,6
Dimensione angolare : 52'
Costellazione : serpente-coda
Coordinate: AR 18h 38m 54s Dec +05°26'

Note personali di osservazione e strumento utilizzato:
Miyauchi 26x100

girovagando tra aquila, ofiuco e la coda del serpente due splendidi ammassi aperti, molto vicini e separati da circa un paio di gradi, sono oggetti da binocoloni......
per i binocolari: sono bellissimi, quasi spettacolari, li trovate partendo da altair nell'aquila e "spazzolando" verso destra e sotto di un paio di gradi, sfiorate la coda del serpente al confine superiore con ofiuco...eccoli lì
per chi ha lo sky atlas pocket andate alla tavola 65
descritti anche sul libro di albano
un consiglio: anche se ho messo le coordinate per rispettare la maschera richiesta dal Mod datemi retta...lasciate a casa il telescopio....ve li godete di più con un binocolo 20-25x80/100, con 15x70 sicuramente li inquadrate entrambi nel campo


Quoto la segnalazione di Deneb, perché vale la pena ricordare che NGC6633 è l'ammasso aperto candidato ad essere nominato come Ammasso Aperto Italia o Italy Cluster.

L'ho osservato ieri sera, anche se nel mio 16" non rende quanto dovrebbe per via degli ingrandimenti eccessivi.
Da notare che in questo periodo in visione raddrizzata (come può essere con un binocolo) appare orientato proprio come il nostro Bel Paese.
Ovviamente nel mio dobson appare invece rovesciato, a testa in giù.

La stella più luminosa dell'ammasso (SAO123516, mag. 5.7), che qualcuno ha definito come la "capitale" dell'ammasso Italia per via della sua brillantezza, corrisponderebbe alla posizione della città di Palermo.

Sicuramente da vedere.
Fabio

_________________
Fabio Babini osserva con: Rifrattore AT80/550
http://www.sbab.it
http://www.astrofilicesena.it
http://www.astrofilirubicone.it


Top
  Profilo   WWW  
 
 Oggetto del messaggio:
MessaggioInviato: giovedì 7 agosto 2008, 21:14 
[Rimosso come da richiesta del proprietario del messaggio]


Top
     
 
 Oggetto del messaggio:
MessaggioInviato: venerdì 8 agosto 2008, 8:20 
Avatar utente

Iscritto il: mercoledì 3 maggio 2006, 9:07
Messaggi: 5198
Località: Savignano sul Rubicone (FC)
Tipo di Astrofilo: Visualista
mauro_dalio ha scritto:


Interessante Mauro,
anche se ti chiedo di scrivere una breve descrizione dell'oggetto e magari le tue impressioni osservative direttamente qui, in modo che chi vuole può stamparsi il topic da portarsi appresso durante un'osservazione.

Grazie :wink: ,

Fabio

_________________
Fabio Babini osserva con: Rifrattore AT80/550
http://www.sbab.it
http://www.astrofilicesena.it
http://www.astrofilirubicone.it


Top
  Profilo   WWW  
 
 Oggetto del messaggio: Trisoscele
MessaggioInviato: domenica 28 settembre 2008, 15:27 
Avatar utente

Iscritto il: domenica 7 gennaio 2007, 0:14
Messaggi: 3029
Località: Yduklin
Tipo di Astrofilo: Visualista
Una tripla molto bella, (che chiamerò "Trisoscele" :) ) stacca dal fondo cielo in modo netto e simmetrico, un triangolo quasi perfetto
ricordate lo stargate cluster 4 post prima di questo ? Bene, è parente stretto!

Tre componenti di cui la più debole è di circa 9,40 la primaria di 8,30. Colore bianco, al mio oculare 30mm e quindi 60X risulta molto contrastato
questo è l'indirizzo astrale 6 35 57+5 19.
foto DSS Digized
http://forum.astrofili.org/userpix/1336_trisoscele_1.gif
cieli neri
max

_________________
note: nella vita sto imparando.


Top
  Profilo   WWW  
 
Visualizza ultimi messaggi:  Ordina per  
Apri un nuovo argomento Rispondi all’argomento  [ 46 messaggi ]  Vai alla pagina Precedente  1, 2, 3, 4, 5  Prossimo

Tutti gli orari sono UTC + 1 ora


Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 1 ospite


Non puoi aprire nuovi argomenti
Non puoi rispondere negli argomenti
Non puoi modificare i tuoi messaggi
Non puoi cancellare i tuoi messaggi
Non puoi inviare allegati

Cerca per:
Vai a:  
Powered by phpBB © 2000, 2002, 2005, 2007 phpBB Group
Traduzione Italiana phpBBItalia.net basata su phpBB.it 2010