1° Forum di Astronomia Amatoriale Italiano

Il primo forum di astrofili per astrofili, nato nel 2000.
Oggi è domenica 22 settembre 2019, 19:34

Menu

* Home
* Iscriviti
* La Bacheca
* F.A.Q.
* Cerca
* Login/Logout 

Login

Nome utente:
Password:

 Ho dimenticato la password

In Linea

Visitano il forum: Marcopie e 3 ospiti

Regolamento

regolamento

Links

*
Astrocafè

Segnala bolide
* Meteoblue.com
* Previsioni seeing
* Il Meteo.it
Help Forum
 

Tutti gli orari sono UTC + 1 ora




Apri un nuovo argomento Rispondi all’argomento  [ 3 messaggi ] 
Autore Messaggio
MessaggioInviato: lunedì 5 agosto 2019, 23:18 
Avatar utente

Iscritto il: sabato 26 novembre 2011, 21:36
Messaggi: 530
Località: Francavilla Fontana (BR)
Tipo di Astrofilo: Visualista
02 Agosto 2019 – Staccionata dell’Arcangelo – Monte Pollino.

Introduzione
Serata disastrosa! Comincio in modo inconsueto il report, ma la delusione è forte in confronto alle aspettative che avevo per questo novilunio. Sono arrivato sul sito con buon anticipo, ho sistemato gli strumenti con calma, ho cenato e chiacchierato con i compagni d’avventura. Tutto mi lasciava grandi sensazioni per la serata. Le previsioni sembravano buone, mi sono concentrato nel controllare coperture nuvolose e umidità ma non ho per niente preso in considerazione il vento. Ed ecco appunto, il vento ha rovinato tutti i piani, dopo aver cominciato a spron battuto col mio piano osservativo, mi sono reso conto abbastanza presto che non aveva senso proseguire. Avrei solo smarcato oggetti come “visti”, ma non li avrei osservati nel modo giusto… quindi niente, rimando alla prossima occasione.

In parallelo ho fatto anche un po’ di casino col setup fotografico… ma questa è un’altra storia. Esperienza messa in cascina, sempre utile in fin dei conti.

Ad un certo punto ho anche abbandonato il campo per riposare e cercare di dormire, ma niente la delusione era tanta ed il pensiero andava a quello che poteva essere e non è stato. Ho proseguito rilassandomi con gli amici d’avventura, condividendo alcuni classici di stagione. Chiusura alle tre del mattino, temperatura esterna insolita di 21°C. Alle quattro ero sulla via del ritorno e alle 6,30 a letto per riprendere un po’ di energia prima del meritato rilassamento nel nostro meraviglioso mare.

Report di dettaglio

Riporto di seguito le note osservative prese sul campo.

A meno di dove diversamente indicato, le osservazioni sono state fatte con Dobson 50cm F5, e oculari TS Paragon ED 40 mm 68° (63x), ES 20 mm 100° (125x), ES 14 mm 100° (179x), ES 9 mm 100° (278x), Baader Morpheus 76° 6,5 mm (385x) e 4,5 mm (556x).

- Inizio osservazione deepsky ore 21:50. Letture sqm: zenit 21,37; S 21.21; ed E in zona Via Lattea 21,20; N 21,27

- NGC 5903 (mag. 11.1), NGC 5898 (mag. 11,4), PGC 54644 (mag. 13.5), galassie ellittiche in Bilancia
Interessante terzetto di galassie in Bilancia, osservato quando ormai avviate al tramonto verso SO, e quindi non in posizione ottimale. Le tre galassie sono disposte a triangolo, la più evidente è NGC 5903, poi NGC 5898 simile e poco meno luminosa, infine abbastanza più debole PGC 54644.
NGC 5903 appare vicino ad una stellina, di forma ovale, estesa, con nucleo corposo.
NGC 5898 appare tondeggiante con rinforzo centrale
PGC 54644 appare piccola e debole, di forma più schiacciata, asse direzionato NO-SE, luminosità superficiale piuttosto uniforme.

- Facendo star hopping verso il prossimo obiettivo (PK 342+27.1) mi imbatto in altre due deboli galassie, viste solo perché segnate sulla mappa.
PGC 54670 (mag. 14,1), molto difficile perché una stellina in sua prossimità ne disturba la visione. La galassia appare in distolta molto debole e di forma schiacciata.
IC 4538 (mag. 12.1), debolissima, sembra abbastanza estesa e si intuisce con molta difficoltà rispetto al fondo cielo.


- PK 342+27.1 (mag. 11.6), nebulosa planetaria in Bilancia
Bella nebulosa planetaria che regge molto bene gli alti ingrandimenti. Appare facile ed evidente di fianco ad ina stellina. Molto piccola, appare come un batuffolo con stellina centrale. Osservata anche col 4,5mm e coi filtri UHC e OIII che non aggiungono ulteriori dettagli. Purtroppo il vento infastidisce l’osservazione e i momenti di calma sono pochi.


- Condivisione di alcuni classici di stagione con gli amici d’avventura; M 8+NGC 6530, M 20, M 22, Giove, Saturno.

- NGC 6544 (mag. 7.8 ), ammasso globulare in Sagittario
Appare piccolo, abbastanza risolto in stelline, alone dai bordi irregolari, zona centrale più condensata su cui spiccano due stelline più luminose.

- NGC 6553 (mag. 8.1), ammasso globulare in Sagittario
Appare esteso e nebuloso, forse col 6,5mm si percepisce un accenno di granulosità. Una stellina più luminosa è vicina al suo bordo S, mentre all’interno se ne vedono un altro paio più deboli che si staccano debolmente dalla nebulosità di fondo.

- PK 005-02.1 (mag. 14.3), nebulosa planetaria in Sagittario
Il vento non lascia tregua, provo a seguire il mio programma, ma mi rendo conto che la qualità delle osservazioni è bassa. La nebulosa risulta molto difficile, rintracciata la posizione con star hopping meticoloso, nel punto indicato dalla mappa appare un debolissimo batuffolo di dimensioni stellari che si distingue dalla altre stelline al limite per avere un aspetto meno puntiforme. I filtri UHC e OIII non migliorano la visione.

- NGC 6537 (mag. 11.9), nebulosa planetaria Red Spider in Sagittario
Ultimo oggetto del programma, il vento impatta molto ed il confronto con l’osservazione di questa nebulosa fatta la scorsa settimana col 25cm da cielo sub-urbano mi dice che è il momento di lasciare. Nei momenti di calma si vede una nebulosità allungata, i filtri non migliorano la visione. Si vedevano più dettagli col 25cm!

- Interrompo il mio programma, proseguo la serata con gli amici d’avventura condividendo con loro qualche altro oggetto “facile”.
M 71, ammasso globulare nella Freccia molto bello anche a bassi ingrandimenti e nonostante il vento;
NGC 891, galassia a spirale in Andromeda. Era da molto che non la osservavo, è una delizia per gli occhi e per lo spirito. Uno di quegli oggetti che appagano anche quando la serata è storta.
B 142 - B 143, nebulosa “E”, complesso di nebulose oscure in Aquila. Visione a largo campo col 40mm in cui i vuoti scuri risaltano netti nel ricco campo stellare.
NGC 7023, nebulosa IRIS in Cefeo. Appare facile allungata introno ad una stellina, di forma arcuata con dei solchi scuri visibili in distolta. Risponde bene con i filtri UHC, OIII e H-beta che la contrastano meglio ma non mi sembra di vedere più dettagli.
NGC 7479, galassia a spirale in Pegaso. Altro oggetto che per gli amanti delle galassie è una delizia per gli occhi e per la mente. Appare luminoso il suo nucleo barrato, che sfuma arcuato nelle spirali deboli ma ben visibili che si allargano avvolgendosi larghe in senso antiorario.

_________________
Oronzo Zanzarella, osserva con
- Dobson 20" F5; Dobson 10" Synscan; Rifrattore TS apo Photoline 80mm F7 su AZEQ5 - Oculari ES 100°- 20, 14, 9mm, Baader Morpheus 76° 6,5-4,5mm, SW 4mm 58°; Meade TeleXtenders 2x; - Torretta Binoculare Denk II Super System; Filtri OIII, UHC, H-Beta, colorati - Binocolo Celestron 15x70


Top
  Profilo    
 
MessaggioInviato: martedì 6 agosto 2019, 10:05 
Amministratore
Avatar utente

Iscritto il: venerdì 10 febbraio 2006, 0:42
Messaggi: 24671
Località: 41°N 16°E
Tipo di Astrofilo: Visualista
Stra-SOB! :(

Il vento rovina terribilmente il seeing. Gonfia le stelle. E cancella tutti i dettagli.
Il vento fa tremare il telescopio, specie se è grande.
E l'unica cosa da fare per migliorare le cose è togliere il telone paraluce.
E quindi il contrasto all'oculare si abbassa perché entra luce parassita.

Il vento forse è come l'umidità elevata: uno scoramento totale (per essere eleganti).

Più tardi do un'occhiata alle osservazioni nella Bilancia che ho fatto qualche anno fa. Vediamo quanto ti ha guastato...

Solidarietà :beer:

_________________
Immagine

Dobson 60cm f/4
Celestron C8 XLT su Heq5


Top
  Profilo   WWW  
 
MessaggioInviato: martedì 6 agosto 2019, 11:38 
Avatar utente

Iscritto il: sabato 11 febbraio 2006, 12:43
Messaggi: 15074
Località: Milano
Tipo di Astrofilo: Visualista
Per me è cosa normale avere a che fare col vento, anche questo fine settimana in baita, avevo quello solito che scorre lungo il costone montuoso (seeing mai stato un gran che), di buono è che il mio strumento è ben "zavorrato", quindi almeno da quel punto di vista nessun problema.

_________________
Associazione Astronomica Mirasole (Astromirasole).
Home page: http://astromirasole.org
Facebook: https://www.facebook.com/AstroMirasole/


Newton: Barile 400/1830 mm; Obice 200/1650 mm; Bidoncino 114/1300 mm con primario disalluminato. ••• Rifrattori: Nano apo 80/480 mm; Milo acro 76/1400 mm; 60ino acro 60/700 mm. ••• Binocoli: Vixen Ark 30x80, Vixen Ultima 8x56, Vortex Diamonback 8x42, Canon 10x30 IS II, Vortex Vanquish 8x26, Pentax Papilio 6,5x21.


Top
  Profilo   WWW  
 
Visualizza ultimi messaggi:  Ordina per  
Apri un nuovo argomento Rispondi all’argomento  [ 3 messaggi ] 

Tutti gli orari sono UTC + 1 ora


Chi c’è in linea

Visitano il forum: Marcopie e 3 ospiti


Non puoi aprire nuovi argomenti
Non puoi rispondere negli argomenti
Non puoi modificare i tuoi messaggi
Non puoi cancellare i tuoi messaggi
Non puoi inviare allegati

Cerca per:
Vai a:  
Powered by phpBB © 2000, 2002, 2005, 2007 phpBB Group
Traduzione Italiana phpBBItalia.net basata su phpBB.it 2010