1° Forum di Astronomia Amatoriale Italiano

Il primo forum di astrofili per astrofili, nato nel 2000.
Oggi è lunedì 11 dicembre 2017, 4:46

Menu

* Home
* Iscriviti
* La Bacheca
* F.A.Q.
* Cerca
* Login/Logout 

Login

Nome utente:
Password:

 Ho dimenticato la password

In Linea

Visitano il forum: Nessuno e 2 ospiti

Regolamento

regolamento

Links

*
Astrocafè

Segnala bolide
* Meteoblue.com
* Previsioni seeing
* Il Meteo.it
Help Forum
 

Tutti gli orari sono UTC + 1 ora




Apri un nuovo argomento Rispondi all’argomento  [ 4 messaggi ] 
Autore Messaggio
MessaggioInviato: giovedì 26 ottobre 2017, 15:45 

Iscritto il: giovedì 17 maggio 2012, 19:24
Messaggi: 151
Località: Pedara (CT)
Tipo di Astrofilo: Visualista e Fotografo
Nell'osservazione visuale di oggetti deep sky non bisogna mai dimenticare i binocoli che in notti particolarmente limpide possono dare visioni favolose di alcuni tipi di oggetti del cielo profondo.

Il cielo da Pedara (CT) è circa di mag. 19, ma quando c'è un'ottima trasparenza sembra più scuro e profondo e quello è il momento migliore per tirare fuori il Vixen 20x80 BWCF :ook:

Questo il report della serata del 25-26/10/2017.

Ore 23:30 - 00:50. Trasparenza 8-9/10, seeing 6 o 7/10. Osservazione effettuata con binocolo Vixen 20x80 BWCF. Oggetti osservati: NGC 253, NGC 288, M77, M42-43, M38, NGC 1907, NGC 1893, M36, M37, M35, M1, NGC 2169, NGC 1535. Non visti: NGC 300, NGC 247, NGC 55.

NGC 253, galassia a spirale. E’ la famosa spirale dello Scultore, un oggetto cospicuo, ma che alle nostre latitudini è basso sull’orizzonte (Declinazione -25°17′ 19″) ed è quindi difficile da osservare se il cielo soffre di un certo inquinamento luminoso. Con la sua magnitudine integrata di 7,8 è una delle galassie più brillanti del cielo. Con il binocolo 20x80 si vede chiaramente la sua forma allungata e la condensazione centrale del suo bulge.

NGC 288, ammasso globulare. Con il 20x80 si riesce a scorgere solo una debole macchia luminosa piuttosto larga. Non si vede nessuna stella e non sembra di percepire una evidente condensazione centrale.
M77, galassia a spirale. La brillante galassia della Balena si vede chiaramente nel grosso binocolo. Sembra una stella sfocata.

M42-43, nebulose di Orione. Un’occhiata alle nebulose della Spada di Orione ci vuole sempre, anche se ancora erano basse sull’orizzonte. Il 20x80 come sempre fornisce una visione spettacolare di questa zona del cielo con centinaia di stelle e le “ali” della nebulosa ben visibili.

M38, ammasso aperto. Con il 20x80 lo devo osservare sempre, perché è davvero spettacolare. Risolto in decine di stelle, largo, immerso in un ricco campo stellare. Non ci si stanca mai di rivederlo.

NGC 1907, ammasso aperto. Visibile con il 20x80 come un batuffolo luminoso in cui sembra di scorgere qualche stella luminosa. E’ visibile nello stesso campo di M38 e con questo il panorama celeste risulta davvero spettacolare.

NGC 1893, ammasso aperto. Un altro ricco ammasso aperto in Auriga. Visibili una decina di stelle disposte secondo una forma piuttosto allungata. Anche questo è immerso in un ricco campo stellare.

M36, M37, ammassi aperti. Già descritti in altri report. Con il 20x80 sono davvero meravigliosi e immersi in un campo stellare gremito di stelle. M36 è risolto in stelle luminose, M37 invece appare granuloso e la risoluzione in stelle sembra che sia al limite per questo binocolo.

M35, ammasso aperto. Anche stavolta l’ammasso dei Gemelli appare spettacolare con il 20x80 con decine di stelle in un’area piuttosto larga.

M1, residuo di supernova. La nebulosa “Granchio” è facile da vedere con il 20x80 come una macchia luminosa in cui già appare evidente la forma allungata.

NGC 2169, ammasso aperto. E’ il famoso “Gruppo 37” in Orione. Visibili solo poche stelle luminose. Con il 20x80 non si riesce a cogliere il “37”.

NGC 1535, nebulosa planetaria. La nebulosa “Occhio di Cleopatra” nell’Eridano è facilmente visibile con il 20x80 una volta individuata con precisione la sua posizione, ma appare di aspetto assolutamente stellare.

Ho provato anche ad osservare le galassie NGC 300, NGC 247 ed NGC 55, ma senza successo. In realtà NGC 247 (galassia a spirale nella Balena) sembra apparire come una debole macchia luminosa, ma senza alcuna certezza. NGC 300 ed NGC 55 sono troppo basse sull’orizzonte sud per avere una identificazione sicura. Nelle prossime sere proverò a vederle con il Newton 155/1000.

_________________
Osservo con Dobson GSO 254/1250, Newton 155/1000 Urania C.R.T. (del 1983), binocolo Vixen 20x80 BWCF (del 1985), binocolo Nikon Action 12x50 CF, binocolo 8x30 degli anni 70'.


Top
  Profilo   WWW  
 
MessaggioInviato: venerdì 27 ottobre 2017, 14:14 
Moderatore
Avatar utente

Iscritto il: giovedì 10 agosto 2006, 10:11
Messaggi: 9692
Località: Cinisello Beach
Tipo di Astrofilo: Visualista
Anch'io ogni tanto faccio serate ammassi aperti. In quelle serate preferisco l'utilizzo di un bel rifrattore, che dia stelline puntiformi.
Con il binocolone mi son sempre divertito a "spazzolare" la via lattea.

_________________
De kappellatis non disputandum est

Osservo con Dobson 42cm, un meade 8", un acro 150/750, Royal Astro 76/910 e una marea di ocularacci...

stelle già dal tramonto si contendono il cielo a frotte
luci meticolose nell'insegnarti la notte


Top
  Profilo   WWW  
 
MessaggioInviato: venerdì 27 ottobre 2017, 21:25 
Moderatore
Avatar utente

Iscritto il: sabato 11 febbraio 2006, 12:43
Messaggi: 13849
Località: Milano
Tipo di Astrofilo: Visualista
Invece devo dire che il binocolone (da un cielo degno... e ripeto, DEGNO) ha il suo perché con gli oggetti deep "facili", ti offre quel qualcosa in piu che un tele torrettato (e ancor meno un non torrettato) non riesce a dare (sempre che non si vada su diametri importanti), s'intende che quando gli oggetti "facili" finiscono, finisce anche il binocolone (almeno quello da 80 mm).
Gran parte degli oggetti della lista di Giusnico li ho osservati col 30x80 con gran soddisfazione.

_________________
Telescopi: il Barile (Dobson autocostruito 400mm f/4,5); l'Obice (Newton vintage 200mm f/8,25); il Nano (Rifrattore A&M 80mm f/6 apo); il Bidoncino (Newton barlowed Celestron 114/1000 con specchi non alluminati) per osservazione Sole in luce bianca; rifrattore acro Celestron 60/700. * * * Binocoli: Vixen Ark 30x80, Vixen Ultima 8x56, Bresser/lidl 10x50, Vortex Diamonback 8x42, Canon 10x30 IS II, Vortex Vanquish 8x26, Pentax Papilio 6,5x21.


Top
  Profilo   WWW  
 
MessaggioInviato: domenica 12 novembre 2017, 20:59 
Avatar utente

Iscritto il: giovedì 24 agosto 2006, 21:52
Messaggi: 3353
Località: Torino
Tipo di Astrofilo: Visualista
complimenti
siete pronti per passare a un binocolo da 100 mm....

_________________
Deneb osserva con:
due occhi....perchè two eyes is meglio che one...


Top
  Profilo    
 
Visualizza ultimi messaggi:  Ordina per  
Apri un nuovo argomento Rispondi all’argomento  [ 4 messaggi ] 

Tutti gli orari sono UTC + 1 ora


Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 2 ospiti


Non puoi aprire nuovi argomenti
Non puoi rispondere negli argomenti
Non puoi modificare i tuoi messaggi
Non puoi cancellare i tuoi messaggi
Non puoi inviare allegati

Cerca per:
Vai a:  
cron
Powered by phpBB © 2000, 2002, 2005, 2007 phpBB Group
Traduzione Italiana phpBBItalia.net basata su phpBB.it 2010